Recensione della saga dei maghi di Trudi Canavan

Oggi vorrei recensire una saga fantasy che mi è piaciuta moltissimo e che ho letto molte volte, anche se, ho notato, in pochi conoscono: si tratta della saga dei maghi di Trudi Canavan.
La Canavan è una scrittrice australiana, autrice di tre saghe diverse, di cui però solo una è stata tradotta in Italia dalla casa editrice Nord.
La serie è composta da due trilogia, più un prequel in mezzo; pur avendo amato sia la prima che il prequel, devo ammettere che la seconda trilogia non è stata all’altezza dei suoi predecessori.
La storia è ambientata in un universo fantastico in cui ci sono diversi regni popolati da maghi, di cui due grandi e influenti: il primo è Kyralia, dove sono ambientate la maggior parte delle trame, l’altro è Sachaka, una terra distrutta e con nobili carichi di risentimento.
Nel regno di Kyralia, la popolazione presenta grandi differenze tra i ceti più abbienti e il resto della gente, il tutto reso più marcato dalla Corporazione dei Maghi: il giorno dell’Epurazione, quando i poveri vengono scacciati dalle mura della capitale, Sonea, la protagonista, lancia una pietra per protestare e incidentalmente scopre di avere poteri magici. Questo getta nel caos la Corporazione, da sempre diffidente verso le classi sociali più povere, che ora si trova ad affrontare il fatto che possano esserci maghi anche nei bassifondi.
Sonea scappa, inseguita da tutti i maghi che lei tanto disprezza, finendo con lo scoprire un mondo molto diverso nella stessa città in cui abitava.
La trama può sembrare quella di un classico fantasy, ma la Canavan riesce a creare un libro originale, affrontando tematiche insolite per un romanzo fantastico: il ruolo delle donne nella società, il tema dell’omosessualità, il problema delle classi sociali, tematiche trattate brillantemente nel corso della saga e che completano un quadro coinvolgente. I libri si divorano davvero in poco tempo, complice uno stile sobrio e un ritmo serrato anche nei momenti privi di azione; la storia d’amore poi è inaspettata e bellissima, forse l’elemento che mi è rimasto più nel cuore.

Lo avete letto? Se sì, vi è piaciuto? Ditecelo in un commento.

trudi-canavan-trilogia-dei-maghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: