Recensione del film “Ufo” (2018)

“Ufo” è un film del 2018 uscito direttamente in Home Video, diretto da Ryan Eslinger e interpretato da Alex Sharp, Gillian Anderson e David Strathairn.
Il protagonista è uno studente di college che viene a sapere di un avvistamento UFO all’aeroporto di Cincinnati e inizia a indagare sulla spiegazione, a suo parere poco convincente, data dalle autorità ufficiali; questo lo porterà a scoprire un codice nelle interferenze delle comunicazioni radio durante l’avvistamento e cercherà di decifrarlo.
Questa premessa è la stessa di grandi classici della fantascienza come Contact e Independence Day: in questi film la sequenza in cui lo scienziato di turno decodifica il segnale dura circa un paio di scene che mostrano il malcapitato o la malcapitata aggrottare la fronte per poi esclamare “Ecco la soluzione” dopo pochi secondi.
Così non è in questa pellicola, incentrata ESCLUSIVAMENTE su questo processo di analisi.
Per tutto il film non vediamo altro che questo studente con le occhiaie che passa il tempo a fissare un foglio con aria angosciata, mentre man mano le sue interazioni umane passano in secondo piano; insomma, niente che non si veda in una qualsiasi aula studio del Politecnico nel periodo di esami.
Non aiuta il fatto che la spiegazione della decodifica del segnale sia assolutamente incomprensibile (“Cosa vuol dire 38?” “E’ codice binario”… Ah, ok.), e lo spettatore smetta di capire cosa il protagonista o gli inutili agenti governativi stiano facendo dopo circa venti minuti dall’inizio.
Nei momenti di massima intensità della sceneggiatura, i personaggi esclamano con aria ispirata cose come “Questo è un numero primo!” oppure “Bisogna considerare la frequenza dell’idrogeno!”, che si intuisce dovrebbero essere significative ma in realtà non comunicano alcuna informazione allo spettatore.

Non lo consiglierei ai fan della fantascienza, al limite potrebbe piacere a qualche appassionato di matematica e fisica.

Se proprio lo volete, è disponibile a noleggio su Mediaset Premium.

ufo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: