Recensione di “Serpent and Dove- La strega e il cacciatore” di Shelby Mahurin/ Review of “Serpent and Dove” by Shelby Mahurin

“Serpent and Dove- La strega e il cacciatore” è il primo libro della trilogia fantasy YA scritta da Shelby Mahurin e pubblicata in Italia da Harper Collins.

Nel regno di Cesarine, le streghe sono braccate dai cacciatori di streghe, un ordine simil-monastico agli ordini dell’Arcivescovo. Lou(ise) è una strega in fuga che vive di espedienti, mentre Reid Diggory è un promettente cacciatore.

Le loro strade si intrecciano quando Lou tenta il furto di un anello magico a casa di un nobile, e Reid fa irruzione nell’abitazione, riuscendo quasi ad arrestarla.

Dopo una serie di incidenti, i due si ritroveranno invischiati in un matrimonio che nessuno dei due desidera, ma che li porterà a scoperte inaspettate.

Il romanzo è molto ben scritto, scorrevole e avvincente, e sicuramente piacerà a tutti i fan del fantasy a tinte romance.

Il regno di Cesarine ricorda la Francia del XVII secolo: i nomi dei personaggi sono di ispirazione francese, così come molte espressioni ed esclamazioni.

La caccia alle streghe dell’Europa secentesca è evocata nelle terribili scene dei roghi e nella mentalità che porta a sospettare ogni donna di stregoneria, in particolare se questa è sola e vive una vita indipendente.

Nonostante il worldbuilding sia coerente e ben articolato, questo viene svelato piano piano nel corso del romanzo: non ci sono molte descrizioni, ma solo i particolari che permettono al lettore di immaginarsi l’ambientazione.

Se questo primo romanzo è incentrato sui due protagonisti, che narrano a turno, l’ultimo terzo del libro e il cliffhanger finale lasciano presagire che nei seguiti scopriremo di più del mondo in cui si muovono i personaggi e che l’elemento fantasy sarà ancora più preponderante, così come l’intreccio politico che in questo primo romanzo viene più che altro lasciato intuire.

I due protagonisti sono una strega dallo spirito libero, non avvezza alle costrizioni di Cesarine, e un cacciatore dalla mentalità rigida, che vede ogni deviazione dalle norme sociali come un possibile pericolo.

I personaggi minori sono simpatici e coinvolgenti; ancora più intriganti sono le figure importanti che in questo volume intravediamo soltanto ma si capisce che saranno più importanti nel seguito (o almeno, così spero!).

Il libro presenta moltissimi luoghi comuni che amiamo nelle fanfiction: il matrimonio forzato, “c’era solo un letto”, i molti cliffhanger e persino il ballo. Nonostante nessuno di questi ingredienti sia di per sé originale, l’autrice li usa in modo sapiente per confezionare un romanzo impeccabile nel suo genere.

Punti bonus per la scena di sesso anatomicamente verosimile e con un’interessante rovesciamento del classico cliché dei libri YA dove lui è pieno di esperienza e lei rigorosamente vergine.

Caldamente raccomandato a chi ama il fantasy YA con un forte elemento romantico!

“Serpent and Dove ” is the first book of the YA fantasy trilogy written by Shelby Mahurin and published by Harper Teen.

In the kingdom of Cesarine, witches are hunted by Chasseurs, a monastic-like order under the orders of the Archbishop. Lou is a runaway witch who lives of small thefts, while Reid Diggory is a promising hunter.

Their paths become entwined when Lou attempts to steal a magic ring from a nobleman’s home, and Reid breaks into the house, almost managing to arrest her.

After a series of incidents, the two will find themselves embroiled in a marriage that neither of them wants, but which will lead them to unexpected discoveries.

The novel is very well-written, smooth and gripping, and will certainly appeal to all fans of fantasy romance.

The kingdom of Cesarine is reminiscent of 17th century France: the names of the characters are French inspired, as are many expressions and exclamations.

The witch hunts of 17th century Europe are evoked in the terrible scenes of the stake and in the mentality that leads to suspect every woman of witchcraft, especially if she is alone and lives an independent life.

Although the worldbuilding is coherent and well-articulated, this is slowly revealed in the course of the novel: there are not many descriptions, only the details that allow the reader to imagine the setting.

If this first novel is focused on the two protagonists, who take turns narrating, the last third of the book and the final cliffhanger suggest that in the sequels we’ll discover more of the world in which the characters move and that the fantasy element will be even more predominant, as well as the political plot that in this first novel is only hinted at.

The two protagonists are a free-spirited witch, unaccustomed to Cesarine’s constraints, and a hunter with a rigid mentality, who sees any deviation from social norms as a possible danger.

The minor characters are likeable and engaging; even more intriguing are the important figures that we only glimpse in this volume but will probably be more important in the sequel (or so I hope!).

The book features many of the clichés we love in fanfictions: the forced marriage, “there was only one bed”, the many cliffhangers and even the dance. Although none of these ingredients are original per se, the author uses them skillfully to craft a novel that is flawless in its genre.

Bonus points for the anatomically realistic sex scene with an interesting reversal of the classic YA cliché where he is full of experience and she must be a virgin.

Highly recommended for those who enjoy YA fantasy with a strong romantic theme!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: